Iscriviti alla mailing list

per essere informato su tutte le attività dell'associazione

clicca qui


Vi dico...

usa in forma anonima questo form, oppure indica un recapito, per comunicare con noi



15 gennaio 2007 - La vita è un gioiello 2006


Lo scorso 15 dicembre l'Associazione Jonathan - Diritti in movimento ha concluso ufficialmente, per il terzo anno consecutivo, la sua campagna di informazione e prevenzione contro l'AIDS, chiamata "La vita è un gioiello" e cominciata il 15 novembre.
La campagna, che per la prima volta ha assunto rilevanza regionale, è stata caratterizzata da molto successo e da grandi numeri:
  • 60.000 sono le copie a colori del tascabile informativo stampate, 40.000 quelle distribuite in una busta sigillata insieme a un preservativo;
  • 6x3 e 70x100 sono le misure dei poster e dei manifesti affissi nelle quattro province abruzzesi;
  • 10.000 i flyer distribuiti su tutto il territorio regionale;
  • una la mostra allestita, immAginI Di prevenzione in moStra, ma con più di 140 manifesti esposti e oltre 50 spot e video musicali proiettati, relativi alle campagne di informazione e prevenzione contro l'AIDS di circa 20 paesi dei 5 continenti;
  • tre le città (Pescara, Chieti e Sulmona) dove è stato proiettato per le scuole il film Sono positivo;
  • uno il concerto nella città di Chieti, ma con 19 giovani artisti emergenti.


  • Grandi sono anche i numeri delle collaborazioni, delle adesioni e delle persone che hanno preso parte, seppur da spettatori, alla campagna "La vita è un gioiello" del 2006:
  • 476 (tutte) le farmacie abruzzesi che hanno distribuito, a partire dal 1° dicembre, circa 35.000 opuscoli tascabili;
  • 15.000 gli opuscoli tascabili distribuiti, nella sola giornata del 1° dicembre, da molte associazioni studentesche e universitarie della città di Chieti, L'Aquila, Pescara, Teramo e Sulmona;
  • 10 gli istituti superiori che hanno aderito alle tre proiezioni del film Sono positivo e hanno inviato un totale di circa 1.400 tra alunni e docenti;
  • oltre 5.000 le persone che hanno visitato la mostra nei 12 giorni di apertura.


  • Tutto questo è stato reso possibile grazie all'apporto economico dell'Agenzia Sanitaria Regionale, della Regione Abruzzo e della Fondazione Pescarabruzzo e al generosissimo omaggio di circa 41.000 preservativi da parte della S.S.L. Healtcare S.p.A. (Durex); ma anche grazie al patrocinio e al supporto dei Comuni di Chieti, Pescara e Sulmona, e degli Ordini dei Farmacisti delle Province Abruzzesi, Federfarma Abruzzo e Cooperativa Safar, e alla collaborazione delle associazioni Musicarte di Pescara e Giro di Vento di Sulmona.