Iscriviti alla mailing list

per essere informato su tutte le attività dell'associazione

clicca qui


Vi dico...

usa in forma anonima questo form, oppure indica un recapito, per comunicare con noi

Accoglienza

Uno spazio per parlare, ascoltare, essere se stessi, incontrare. Momenti di discussione in cui tutti i presenti hanno la possibilità di parlare liberamente, oppure si affrontano argomenti di interesse generale, oppure ancora ci si organizza per eventi e manifestazioni. Per richiesta di incontro o informazioni su incontri in programma chiama 3476163260 o scrivi alla nostra info


La libertà consiste nel poter fare tutto ciò che non nuoce ad altri: così, l'esercizio dei diritti naturali di ciascun uomo ha come limiti solo quelli che assicurano agli altri membri della società il godimento di questi stessi diritti
[Dalla Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo e del Cittadino - 1789. Articolo IV]

Cosa è
Jonathan, oggi, è un gruppo di persone che liberamente promuovono forme di dialogo e confronto in primo luogo all'interno della realtà Gay, Lesbica, Bisessuale e Transessuale.
In un cammino di riflessione e di azione costruito giorno per giorno, che si avvale dell'apporto di ognuno e che, su questa base, esprime idee ed azioni collettive, comuni e condivise.
Il diritto all'emotività e ad una sessualità liberata è stato ed è negato in molte forme e con forte estensione. Gli e le omosessuali o le soggettività sessuali cosiddette minoritarie sono ancor oggi oggetto di discriminazioni che vanno dall'esclusione di fatto dai diritti in ambito lavorativo fino all'autocensura e che spesso portano alla disperazione e alla marginalità estrema.
Questa situazione trova origine soprattutto nei modelli patriarcale, individualista e liberista, che disegnano, anche sinergicamente, tipi prestabiliti ed omologanti di relazioni emotive, sentimentali, sessuali.
Si è così negata una libera, consapevole ed autentica scelta a tutti e non solo a coloro che si discostano più apertamente dagli stili di vita e dai comportamenti dominanti.
L'obiettivo di fondo di Jonathan è dunque il riconoscimento pieno dei diritti all'emotività, all'affettività e ad una sessualità liberata all'interno di una società libera da modelli precostituiti e precetti.
Jonathan si propone a tutti, anche oltre gli incerti confini della realtà Gay, Lesbica, Bisessuale e Transessuale, quale ambito di conoscenza/coscienza e di sviluppo di cultura aperta, plurilingue, multi-culturale, plurietnica, fondata sulla pace e sul riconoscimento della diversità quale patrimonio dell'intera umanità e fondamento del principio di eguaglianza.

Cosa fa e farà
Jonathan nasce per produrre informazione, ricerca e cultura. È dunque libero spazio per lo sviluppo di conoscenza. Jonathan, allo stesso tempo, intende crescere costituendosi come centro per la trasmissione dei bisogni emersi, emergenti o ancora nascosti della realtà Gay, Lesbica, Bisessuale e Transessuale. Con questo fine, Jonathan intende svilupparsi come centro di aiuto in tutte le forme necessarie, a partire dall’informazione fino ad arrivare al sostegno dei soggetti svantaggiati o malati. Inoltre, Jonathan si costituisce come centro di difesa dei diritti e intende istituire forme di dialogo con la società e le istituzioni per promuovere tutte le forme di riconoscimento e cittadinanza piena dei diritti personali e collettivi

A chi si rivolge
Jonathan, pur guardando prioritariamente alla realtà Gay, Lesbica, Bisessuale e Transessuale, si rivolge a tutte le persone e a tutte quelle forme associate che credono negli stessi principi di socialità contemplati nella presente Carta di intenti.